Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Menu

Mailchimp tutorial Italiano

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest

Per coloro che sono un po in low budget, potete usare Mailchimp come autorisponditore.

Non è potente ed affidabile come altri, ho fatto una recensione su Aweber (cercatela nel canale) che a mio parere resta sempre il migliore ma non ha un piano gratuito, mentre mailchimp parte da un piano gratuito con ovviamente alcune limitazioni.

Mailchimp resta comunque un’ottima alternativa se volete partire gratuitamente.

La sua interfaccia grafica è leggermente meno intuitiva, ad esempio Mailchimp le liste le chiama Audience ed i menu non mi fanno impazzire, le voci non sono disposte con questa gran logica. Ma si sa, ognuno a la sua visione quindi è sufficiente fare un po’ di pratica e poi viene tutto naturale.

E’ vero che io preferisco Aweber, ma ormai sono diventato piuttosto bravo anche ad usare Mailchimp, diciamo che per me ora il loro utilizzo è equivalente come livello di praticità.

Forse, dagli ultimi benchmark emerge questo, Mailchimp si perde l’invio di qualche mail in più rispetto al suo concorrente diretto. Sognifica che sui grossi volumi, RIPETO SUI GROSSI VOLUMI, diciamo che se Aweber deve spedire 1000 mail in una volta e se ne perde 50, Mailchimp potrebbe perdersene 60 o 70.

Ragazzi se pensate che esista una autorispondotore infallibile che spedisce il 100% delle vostre email ai vostri contatti della lista…STATE SOGNANDO.

Sui grossi volumi, tutti gli autorisponditori hanno una percentuale di email non inviate ed è assolutamente normale. Ci sono centinaia di parametri in gioco ed è inevitabile che questo accada. Ovvio che scegliere un autorisponditore che sia in grado di limitare questo inconveniente, è sempre meglio.

Guarda il video corso gratuito sull’Affiliate Marketing High Ticket

“Chi bene inizia è a metà dell’opera”

Un caro saluto

Armando

Ironarmi Online Business

 

“Chi bene inizia è a metà dell’opera”
Un caro saluto
Armando
Ironarmi Online Business