IMPORTANZA DEL COPYWRITING – COME SI SCRIVE UN ANNUNCIO

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

CLICCA QUI PER DIVENTARE IMPRENDITORE ONLINE

https://cf.ironarmionlinebusiness.com/salespagelite1

Per riuscire ad avere dei buoni risultati sul vostro canale pubblicitario, che sia Facebook, Youtube o qualsiasi altra piattaforma di advertise, le componenti in gioco sono 3:

  • Il formato pubblicitario
  • Le persone
  • La creatività

Come tutti possiamo ben immaginare, l’obiettivo primario di una pubblicità è di catturare l’attenzione, differentemente, tutti gli altri step sarebbero inutili, perché se l’annuncio non cattura l’attenzione, la gente non o legge e vanifichiamo i nostri sforzi.

Assolto questo primo obiettivo, ne abbiamo subito dopo uno altrettanto importante ovvero EMOZIONARE l’interlocutore, eh già, perché ora che abbiamo catturato la sua attenzione, dobbiamo anche essere in grado di tenercela e quindi dobbiamo “colpire il suo cuore” concedetemi la licenza poetica.

In linea di massima posso dirvi che il nostro potenziale cliente deve rispecchiarsi nel nostro annuncio, la sua mente deve fargli capire che la soluzione al problema è li, nella pubblicità che sta guardando. La pubblicità ha il compito di stimolare il cliente a fantasticare con la mente quanto sarebbe bello soddisfare quell’esigenza che fino a quel momento era rimasta latente in lui ma che ora può essere risvegliata grazie a quello che stiamo pubblicizzando, che sarà in poche parole in grado di risvegliare in lui un desiderio. Dobbiamo quindi puntare sull’empatia, sul provocare sensazioni (ovviamente positive), creando un senso di appartenenza a un qualcosa dove il nostro cliente potenziale possa identificarsi.

Da qui abbiamo capito che scrivere un annuncio, un Ad, è un’arte e come tale ha i sui segreti e vanno imparati, se si vuole arrivare a scrivere un annuncio che colpisca, che attragga l’attenzione del cliente potenziale.

Ora, per i beginner (quelli all’inizio) non preoccupatevi, questo non significa che non potrete scrivere annunci efficaci se non dopo mesi e mesi di training, significa che dovete capirne prima le basi e poi applicarle, volendo potreste scrivere il vostro primo annuncio anche alla fine di questo video. Il tempo e lo studio servono ad affinare la tecnica, perché con il tempo le vostre esigenze pubblicitarie cambieranno, la vostra clientela diventerà più esigente e voi sarete in grado di soddisfarla. È un processo che avrete tempo e modo di gestire durante la crescita del vostro business.

Una piccola premessa era d’obbligo, giusto per inquadrare l’argomento. Ed ora passiamo ai consigli pratici veri e propri

LESSICO:

Il vostro lessico deve essere pertinente, significa che le parole che utilizzerete dovranno essere inerenti al prodotto che state pubblicizzando.

Create delle connessioni tra le parole ed il prodotto.

Un esempio molto chiaro è quello di Netflix, il cui spot è “MILLE E UNA NOTTE”, con un chiaro richiamo della parola MILLE che sta ad indicare la grande disponibilità di film disponibili e la parola NOTTE che nell’immaginario collettivo è il momento in cui ci si siede sul divano per guardare un film, il tutto ripreso da una frase nota a chiunque.

Ora non significa che dovete usare i titoli delle fiabe per ogni cosa, significa che dovete associare le parole al vostro prodotto in maniera da stimolare la fantasia del vostro potenziale cliente

 

Altro esempio può essere la gioielleria pandora, il loro spot recita:

“UN FERRO DA STIRO, UN PIGIAMA, UN GREMBIULE, UN BRACCIALE PANDORA”

anche qui il messaggio è chiaro, quella che vediamo è la lista delle cose indispensabili in una valigia quando si vuole fare un viaggio, ecco che nella lista viene aggiunto un bracciale di pandora che viene quindi associato al concetto di indispensabile.

Credo che ora sia più chiaro.

GENERARE CURIOSITÀ:

Lo abbiamo detto nella premessa, il nostro AD deve catturare l’attenzione prima di tutto. Un buon modo per farlo è raccontare qualche piccolo segreto del prodotto, generando, nel cliente, la curiosità di scoprire se ci sono altre particolarità del prodotto che sono note solo a chi lo ha.

Questo effetto calamita, se utilizzato bene, potrebbe facilitare molto ad eseguire la CTA (call to action) ovvero potrebbe invogliare molto il cliente ad eseguire l’azione specifica che avete pensato per quella pubblicità. Potrebbe essere l’acquisto, piuttosto che l’iscrizione ad un webinar, la sottoscrizione alla vostra newsletter od altro ancora.

 

CALL TO ACTION:

Ne abbiamo appena parlato.

È la chiusura della nostra pubblicità, il momento in cui il cliente deve fare la sua mossa, ed il nostro compito è fare in modo, con il copy, che non si siano esitazioni, dubbi o fraintendimenti nell’eseguire quell’azione in quell’esatto momento e non successivamente.

Il cliente deve quindi avere ben chiaro il vantaggio che avrà nel comprare il vostro prodotto, e deve percepirlo come avuto al momento del compimento della call to action, senza indecisioni di alcun tipo.

Le classiche “clicca qui” o “scarica ora”, sono diventate poco efficaci, un “regalami l’ eBook ” o un “lasciati coccolare da noi”, sono messaggi decisamente più diretti e corrispondenti alle nuove esigenze del mercato.

EMPATIA:

Ed ora parliamo del cuore del nostro cliente:

in gergo si dice “creare engagement” ovvero creare un legame, letteralmente INGAGGIO, con l’ascoltatore. Il contatto emotivo è molto importante e per crearlo bisogna coinvolgere il cliente potenziale dandogli qualcosa in cui, come abbiamo detto prima, lui possa rispecchiarsi e quindi sentire come familiare, il che gli farà abbassare le barriere e sarà più disposto a valutare il nostro prodotto e la call to action che gli chiederemo alla fine della pubblicità

LA RIPROVA SOCIALE:

Devi sapere che la paura è una delle emozioni che più influenzano le decisioni delle persone.

Nel caso dell’acquisto dei prodotti, è logico capire che si abbia paura di fare un acquisto errato ed è qui che entra in gioco la riprova sociale.

Per farti capire al volo, ti parlerò delle recensioni.

Se qualcuno deve comprare qualcosa, oggi come oggi va a vedere se ci sono delle recensioni e nel 90% dei casi, sarà questa “riprova sociale”, questo parere del gruppo, a prendere la decisione al posto nostro, perché abbiamo la tendenza a pensare che, se molti hanno fatto quella scelta, allora è una scelta valida e quindi emuliamo quella scelta anche se, di fatto, noi ne avremmo fatta un’altra.

Esempio

“Compra le mie torte perché sono buone e ben fatte”

“Regalati una delle mie torte ed entra nello stesso club esclusivo dei 1000 attori famosi che le hanno comprate”

quale delle 2 ti ispira di più ?

Ecco, ci siamo capiti

IMMAGINE o VIDEO ?

Che si tratti di una immagine o di un video, intendo quella da usare come copertina del vostro annuncio, la scelta deve ricadere su qualcosa si attraente si, ma comunque inerente al prodotto che andrete a trattare, altrimenti creerete confusione nel vostro pubblico con una conseguente indecisione a cliccare sull’annuncio perché non sarà chiaro lo scopo dello stesso e quindi le persone abbandoneranno la call to action primaria che è rappresentata dal farli cliccare sull’annuncio per vedere tutto il resto.

Se fate torte ad esempio, potete fare una foto a 2 o 3 tipi di torte con situazioni ed ambientazioni strane, questo renderà la foto diversa, curiosa, ma di certo non si potrà fraintendere il messaggio, visto che fate torte, pubblicizzate torte e nella foto di copertina dell’annuncio, ci sono proprio delle torte

Ma ovviamente il consiglio migliore resta sempre uguale per tutto, provare, riprovare ed ancora provare, è l’unico modo per acquisire dimestichezza e fare sempre meglio.

 

I MIEI CANALI

https://cf.ironarmionlinebusiness.com/salespagelite1

http://www.ironarmionlinebusiness.com

https://www.facebook.com/ironarmionlinebusiness

http://ironarmionlinebusiness.com/youtube

Share this post with your friends

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin